Archive for Maggio, 2008

DIRITTO

DEGRADARTE E AVANGUARDIE DEL DIRITTO

Un nuovo concetto ha fatto irruzione nella giurisprudenza italiana: l’immagine degradata. Almeno così recita un comma all’articolo 70 della legge di riforma della Siae approvata dalla VII Commissione del Senato: “È consentita la libera pubblicazione attraverso la rete Internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro”.

Per la legge italiana, le opere protette da copyright possono essere diffuse liberamente in internet, ma solo se degradate. Da questo principio di estetica negativa, enunciato dal legislatore, nasce e trae ispirazione la Degradarte, il cui motto è: “dal degrado dell’arte all’arte del degrado”!

L’LPM 2008 (Rom, 29 maggio-1 giugno, presso l’ex-mattatoio di Testaccio), in collaborazione con Degradarte NovaLab e ArtisOpenSource, ospiterà uno spazio tematico e performativo interamente dedicato alla Degradarte. L’evento, che è alla sua 5° edizione, coinvolge ormai una rete internazionale di vj e video artisti, che propongono le proprie opere e performance e si esibiscono durante il meeting, con l’obiettivo di scambiare conoscenza, informazioni, tecnologia, e , così, incontrarsi.

Il workshop sarà il primo momento pubblico di approfondimento teorico e confronto di questo percorso: il controverso rapporto fra copyright, rete e produzione immateriale; come si degrada l’opera d’arte: estetica, antropologia e aspetti sociologici connessi all’idea; showcase e ospiti degradati d’eccezione!

Trovate qui le informazioni generali sull’LPM
http://lpm.flyer.it/

e qui le informazioni sulle iniziative di DegradArte in programma

http://lpm.flyer.it/2008/workshops/

DegradArte caratterizzerà la sua presenza con uno spazio espositivo permanente (Degradarte EXPO’ 2008), mentre il 29 maggio, nella giornata dedicata alle libertà digitali, sarà possibile parecipare al workshop di approfondimento teorico (DegradArte. Immaterial Paradox) e al vjset degradato (VideoDegradArte Live LPM)

PROGRAMMA DETTAGLIATO

DegradArte & LPM 2008 - LIVE PERFORMERS MEETING
LIVE VIDEO PERFORMERS, VISUAL ARTISTS AND VJ MEETING
29 30 31 maggio 1 giugno
Macelllo IV - Mattatoio di Testaccio


L’LPM 2008, incontro internazionale di live video performers, visual artists e vj meeting ormai alla sua quinta edizione, quest’anno è lieto di ospitare in collaborazione con DegradArte Novalab e ArtisOpenSource un percorso tematico interamente dedicato alla DegradArte.

Iniziative di Degradarte in programma

- 29 maggio ore 17.30-19.00

Degradarte. Immaterial Paradox.

“Quando, come e perché da una normativa sul diritto d’autore nasce

una provocazione artistica e culturale”
(workshop di approfondimento teorico)

Intervengono:
Guido Vetere (ricercatore e bloger di Nova 100), Carlo Formenti (giornalista e docente di storia e tecnica dei nuovi media Università di Lecce), Gennaro Francione (giudice anti-copyright), Luigi Pagliarini (artista e docente presso l’Accademia delle Belle Arti di Bari), Guido Scorza (avvocato), Massimo Canevacci (docente di Antropologia Culturale, Università la Sapienza di Roma), Luisa Capelli (direttrice editoriale di Meltemi), Marco Scialdone (avvocato e membro del CO.PI.DA.)
http://lpm.flyer.it/2008/programme/dett_577.htm

- 29 maggio sera (orario da definire)

VideoDegradarte Live
vj set e performance live degradate con gli artisti dell’LPM
http://www.flxer.net/abusers/?id_perf=578&u=16227

- Degradarte EXPO’ 2008
spazio espositivo permanente con la selezione delle opere pervenute al laboratorio Degradarte e installazione a cura di xDxD.

Lo spazio ospiterà le opere di:

Giuseppe Bagattoni (Italy), (b)ananartista (Italy), Alberto Cammozzo (Italy), Francé Carol (Italy), Paolo Chirco (Italy), Djmelonarpo (Italy), Djnerated (Italy), Dolores - g2g (Brasil), Giuseppe Fasulo (Italy), Aude Francois (France), Massimo Silvano Galli (Italy), Nicola A. Grossi (Italy), Davide Guerrini (Italy), Laina Hadenque (France), il Sangue (Italy), KH Jeron (Germany), Jean-Francois Leboeuf (Canada), Flavia Marzano (Italy), Chiara Micheli (Italy), Luigi Pagliarini (Italy), Mario Picarelli (Italy), Chris Robinson (USA), Pier Luigi Rocca (Italy), Yoshi Sodeoka (Japan), Stefano Spina (Italy), Paolo Subioli (Italy), Luka Turco (Italy), Fabio Turel (Italiy), Paola Verde (Italy), Guido Vetere (Italy), xDxD (www)

Tutte le opere sono esposte sul sito

http://www.degradarte.org/


* Per il programma generale e tutte le informazioni sull’LPM, consultare il sito ufficiale dell’iniziativa


http://lpm.flyer.it/

@@@@@@@@@@@@@@@@@

Il giudice Gennaro Francione,

fondatore dell’Antiarte 2000NTIARTE 2000: LA RIVOLUZIONE DELL’ESTETICA NEL CYBERSPAZIO:

Fare clic con il pulsante destro del mouse qui per scaricare le immagini. Per motivi di riservatezza, il download automatico dell'immagine da Internet non è stato eseguito.

http://www.antiarte.it/antiarte

e autore della sentenza anticopyright

http://www.antiarte.it/eugius/sentenza_anticopyright1.htm

interverrà con la relazione:

“Il Giudice Artista Anticopyright è un giudice degradato o potenziato?

(con presentazione del blog “Le Avanguardie del diritto” su http:www.studiolegaleelia.it)

TEATRO

Pharmakon: dentro e fuori le mura del Carcere

Nell’ambito del Progetto Pharmakon

Adramelek Theater, fuori e dentro le mura, s’interroga sul carcere.

 

Il progetto Pharmakon, elaborato dalla casa editrice Herald Editore, in collaborazione con l’Area Teatrale Info carcere, l’Ass. Artist i per Sbaglio, lo studio Legale Elia(nell’ambito del Megaprogetto DAS: Diritto, Arte e Socialità) opera per la cura dei devianti attraverso l’arte, la cultura e il teatro fuori e dentro il carcere.

La strategia esterna tende ad alimentare la Cultura della legalità fra i giovani, soprattutto studenti, attraverso il dibattito e una rappresentazione teatrale, svolti con esperti, professori e drammaturghi affermati.

Solo affrontando con l’informazione e l’emozione artistica il problema della legalità potremo aiutare i nostri ragazzi a tirarsi fuori dai problemi della devianza in un dialogo aperto e franco, sostituendo agli svaghi inutili e perniciosi che la società del benessere propone nuove estasi salutari come quella del teatro, della cultura e del gioioso stare insieme.

In un’interrelazione continua col carcere il progetto tende a portare nel carcere opere attinenti i crimini per emendare i detenuti con l’esperienza emotiva della rappresentazione e la fratellanza operativa della compagnia teatrale da creare con i ristretti stessi.

Al riguardo nostri esperti entreranno nell’istituto per apportare tutta la loro esperienza nel fare drammaturgico ai fini del reinserimento sociale della popolazione carceraria.

Il 9 maggio operiamo contestualmente presso il carcere di Rebibbia femminile e a Monte San Giovanni Campano.


1° SPAZIO ( LA LIBERTA ’)


Il Comune di Monte San Giovanni Campano

Assessorato Servizi Sociali

Scuola Media Statale “Angelicum”

Presentano

“Carcere. Se lo conosci lo eviti”.

a Monte San Giovanni Campano il 9 MAGGIO 2008 ALLE ORE 10.00

Presso il “Teatro Comunale “ P.zza Guglielmo Marconi

In questa occasione il gruppo Pharmakon propone un convegno-spettacolo volto a far conoscere ai giovani l’esperienza del carcere nel progetto della casa editrice Herald Editore

All’inizio del seminario, cui sarà presente l’assessore prof. Renato Bottoni, verrà rappresentato il dramma

LA CELLA DI ALESSIO (La prigionia di Dostoevskij)

Di Gennaro Francione per la regia dello stesso con Vincenzo e Ilaria Sartini (Musiche Vasco Barbieri Bolasco)

Fëdor Dostoevskij, nella cella tetra, s’imbatte nel suo doppio, il principe Myskin che immortalerà nell’Idiota. A lui rivela le sue ambasce, le sue visioni di futura sofferenza personale nel campo di concentramento siberiano, fino ad arrivare, attraverso incontri con altri personaggi delle sue opere come Raskolnikov uccisore dell’usuraia, a visioni apocalittiche di sterminio dell’intera razza umana. Sull’onda dell’aura sacra generatagli dell’epilessia egli godrà il miraggio finale di un mondo salvato dalla bellezza e dal sogno.

http://www.antiarte.it/adramelekteatro/la_cella_di_alessio.htm

Successivamente verrà presentato il libro edito dalla Herald Editore IL DIRITTO PENALE TRA REALTA’ E UTOPIA di Francione sul nuovo diritto medicinale per far dialogare i giovani sull’argomento.

L’autore sottolinea la difficoltà della repressione puramente penalistica, proponendo il dialogo coi giovani e la nuova via medicinale che sostituisce al carcere la cura (preventiva e successiva), le sanzioni amministrative, le misure di sicurezza sul territorio.

http://www.antiarte.it/eugius/saggio_entropia_penale.htm

Come artista (Francione è Presidente dei Giudici Scrittori Europei), propone il TEATRO, che aggrega ed unisce i giovani, come una delle terapie alla solitudine ed alla droga.

Durata pièce: 1 ora

Il seminario cui interverranno l’assessore, il preside e i professori dell’istituto, l’editore, gli attori col coinvolgimento degli alunni, avrà la durata di 3 ore.

2° SPAZIO (IL RECLUSORIO)

Presso il Carcere di Rebibbia Femminile

L’ASSOCIAZIONE ARTISTI PER SBAGLIO

http://www.artistipersbaglio.it/

PRESENTA alle ore 15,30

IL TATO


(ASYLUM DOMESTICO PER MAGGIORDOMO PAZZO)

Opera comica in due atti di Francesco De Cicco e Gennaro Francione

Personaggi ed interpreti:

Antonio Cesarano Francesco DE CICCO

Gertrude , la moglie Gemma ANDREINI

Camilla, la figlia Anna Maria ROBAUD

L’amministratore di condominio Claudio AMORE

Il Maggiordomo Gianfranco NOBILIO

Gianfilippo, lo spasimante Eduardo TOMMASINO

Dongo, il ragazzo di colore Alessandro TRIVELLINI

Dudu, il padre di colore Fiore RANAURO

Dada, la moglie di Dudu Gerardina Russo

Gianna SGORBI Carmela ROSSI

Il Direttore del manicomio Gabriele STELLA

Radicronisti Claudio ZAPPULLO e Carlo BISIO

Le musiche ed effetti sonori sono a cura di Claudio Zappullo, Carlo Bisio, Francesco De Cicco, Stefano Bacilli, eseguite da Jacopo e Gian Marco De Cicco, Alessio Pellerani e Riccardo Ciorba, presso lo studio di registrazione “Spazio Cinque” in Fregene(RM)

Regia: Francesco De Cicco

La notizia della fuga dal manicomio di un maggiordomo pazzo sconvolge la vita di Antonio Cesarano, ossessionato prima in equivoco e poi realmente dall’intrusione del folle. La commedia si sviluppa in avalanche in un crescendo di situazioni comiche, basate sulla tecnica del sequestro di persone e sull’entrata di personaggi grotteschi, come l’impresaria di pompe funebri e lo stregone africano, fino all’esito finale dove tutto si ricompone facendo riacquistare ad Antonio l’agognata pace.

@@@@@@@@@@@@@@@


ADRAMELEK THEATER: Il TEATRO MAGICO E UROBORICO DI GENNARO FRANCIONE: http://www.antiarte.it/adramelekteatro


UNIONE DEI GIUDICI UMANISTI D’EUROPA: http://www.antiarte.it/eugius
Studio Legale Elia: www.studiolegaleelia.it/

Casa Editrice Herald : http://www.heraldeditore.it

DIRITTO

UTOPIA DEL SISTEMA PENALE ENTROPICO DI FRANCIONE

«Un libro deve frugare nelle ferite,
anzi deve provocarle.
Un libro deve essere un pericolo»
(Emil M. Cioran, Squartamento)

E’ uscito per i caratteri della casa editrice Herald Editore

In collaborazione con ‘Area Teatrale Infocarcere

http://www.heraldeditore.it

IL SISTEMA PENALE TRA REALTA’ E UTOPIA

(Utopia del sistema penale entropico)

Di Gennaro Francione

Tutti fuori! T

Trattato utopistico sull’apocalisse del sistema penale e sulla sostituzione della cura alla pena nel trattamento dei

criminali. La .distruzione della Bastiglia continua.

L’autore sottolinea l’inutilità della repressione penalistica, proponendo il dialogo, la cooperazione operosa e la

nuova via medicinale che sostituisce al carcere la cura (preventiva e successiva), le sanzioni civili e

amministrative, le misure di sicurezza sul territorio.

Il testo, svolto su base rigorosamente giuridica, antropologica e scientifica, è preceduto da un’introduzione

poetica di Visar Zhiti, il poeta albanese condannato a 13 anni di lavori forzati per le sue poesie, e chiuso

da Oscar Wilde con la The ballad of Reading Gaol, il suo capolavoro poetico scritto durante la sua

esperienza nel carcere.

Il libro(pp. 240; prezzo 15 euro)può essere acquistato nelle migliori librerie o richiesto direttamente alla casa editrice

Herald Editore

Via Guido Zanobini, 37 – 00175 Roma

Tel. 0697279154 ra – Fax 0697279199

SEGRETERIA

k.caruso@heraldeditore.it

Indice del libro

PRESENTAZIONE DEL GIUDICE GABRIELE CERMINARA

PREFAZIONE

LA POETICA DAL CARCERE DI VISAR ZHITI

PARTE PRIMA

LA CHIAVE DELL’UTOPIA

1)L’UTOPIA. LA CHIAVE DI ACCESSO A UN SOGNO.

2)LE VIE LATERALI DI ACCESSO ALL’UTOPIA. SCIENZA, SOCIALISMO E ANARCHIA UTOPICA.

3)SYNOPSIS. DALL’UTOPIA ALLA DISTOPIA.

4)I CAVALIERI DELL’UTOPIA.

5)I CAVALIERI DELL’ANTIUTOPIA. IL LEVIATANO DI TOMMASO HOBBES.

6)L’UTOPIA NEGATIVA: LA TECNOCRAZIA.

7)LA NUOVA UTOPIA DEL VILLAGGIO GLOBALE. L’APOCALISSE DEL MEDIOEVO ATOMICO.

PARTE SECONDA

L’UTOPIA COME SCIENZA ANALOGICA DI DISINTEGRAZIONE DEI SISTEMI

1)METODO ANALOGICO SCIENTIFICO NELL’ESAME DELLA FUNZIONE UTOPICA.

2)ENANTIOTROPIA DEI SISTEMI MINERALI.

3)ENTROPIA DEI SISTEMI FISICI.

4)ENANTIODROMIA E ENTROPIA DEI SISTEMI UMANI ALCHEMICI ED UTOPICI.

5)ENTROPIA DEI SISTEMI NORMATIVI.

PARTE TERZA

IL PIANETA CARCERE

1)IL CARCERE DALL’ANTICHITA’ ALL’EPOCA FEUDALE.

2)IL CARCERE DALL’EPOCA DEI LUMI AD OGGI.

2.1)LA SCUOLA CLASSICA RETRIBUTIVA.

2.2)LA SCUOLA CORREZIONALISTA.

2.3)LA SCUOLA POSITIVA.

3)IL DIRITTO PENITENZIARIO ITALIANO. NASCITA ED ENTROPIA DEL PIANETA CARCERE.

4)ENTROPIA DEL SISTEMA PENITENZIARIO MONDIALE ATTRAVERSO LA RIVOLUZIONE AFFETTIVA E SESSUALE.

5)ARCHITETTURA UMANITARIA DELLE CARCERI.

PARTE QUARTA

L’UTOPIA DEL SISTEMA PENALE DISINTEGRATO

1)IL TRINOMIO DELL’ENTROPIA STATALE.

2)ATTACCO FINALE AL PIANETA BASTIGLIA.

3)CATALIZZATORI DEL MODELLO ENTROPICO PENALISTICO.

4)ENTROPIA E DEGRADAZIONE DEL DIRITTO PENALE.

5)IL MITO BARBARO DELLA FUNZIONE DETERRENTE DELLA PENA.

6)IL MOSTRO IMPUTABILE. LA CURA.

7)DISTROPIA ED ENTROPIA ATTUALE DELLA NORMATIVA PENALE.

8)DISTROPIA ED ENTROPIA DELLA GIURISPRUDENZA.

9)LA LEGGE MATEMATICA DELLA RIDUZIONE DELLO STATO ETICO AI MINIMI TERMINI.

10)VERSO LO STATO ESTETICO.

PARTE QUINTA

ANNI 2010. IL CROLLO FINALE DELLA BASTIGLIA

1)COSCIENZA E SFRUTTAMENTO DELL’IPNOPEDIA UNIVERSALE.

2)IL CAPRO ESPIATORIO E IL SACRIFICIO GIUDIZIARIO.

3)DAL CAPRO ESPIATORIO ALL’ABBACCHIO COSMICO.

4)UTOPIA DI FINE SECOLO. L’APOCALISSE DI GIUSTIZIA E LA DISTRUZIONE DEL PIANETA CARCERE.

5)TERTIUM MILLENNIUM. LA NUOVA COSTITUZIONE SUI DELITTI.

6)DALLA COLPA D’AUTORE ALLA PATOLOGIA D’AUTORE.

7)LA FINE DELLA PUNIZIONE: SOLO MISURE DI SICUREZZA.

8)LA CURA VIENE DALL’ORIENTE. CONTRO GLI ATTI MECCANICI E IL LAVAGGIO DEL CERVELLO.

9)LA DISCRETA SORVEGLIANZA.

10)LO STATO DELL’ESTETICA GIUSTA E IL NEOUMANESIMO DEL TERZO MILLENNIO.

APPENDICE N. 1

THE BALLAD OF READING GAOL

APPENDICE N. 2

DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI DEI DETENUTI

ADRAMELEK THEATER: Il TEATRO MAGICO E UROBORICO DI

GENNARO FRANCIONE:

http://www.antiarte.it/adramelekteatro

UNIONE EUROPEA GIUDICI SCRITTORI(EUGIUS): LA NUOVA

UNIONE DEI GIUDICI UMANISTI D’EUROPA:

http://www.antiarte.it/eugius

AVANGUARDIE DEL DIRITTO - Studio Legale Elia - Piazza Bainsizza 1

Tel. 063721499: http://flash.studiolegaleelia.it/index_resize.html