Un nuovo concetto ha fatto irruzione nella giurisprudenza italiana: l’immagine degradata. Almeno così recita un comma all’articolo 70 della legge di riforma della Siae approvata dalla VII Commissione del Senato: “È consentita la libera pubblicazione attraverso la rete Internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro”.

Per la legge italiana, le opere protette da copyright possono essere diffuse liberamente in internet, ma solo se degradate. Da questo principio di estetica negativa, enunciato dal legislatore, nasce e trae ispirazione la Degradarte, il cui motto è: “dal degrado dell’arte all’arte del degrado”!

L’LPM 2008 (Rom, 29 maggio-1 giugno, presso l’ex-mattatoio di Testaccio), in collaborazione con Degradarte NovaLab e ArtisOpenSource, ospiterà uno spazio tematico e performativo interamente dedicato alla Degradarte. L’evento, che è alla sua 5° edizione, coinvolge ormai una rete internazionale di vj e video artisti, che propongono le proprie opere e performance e si esibiscono durante il meeting, con l’obiettivo di scambiare conoscenza, informazioni, tecnologia, e , così, incontrarsi.

Il workshop sarà il primo momento pubblico di approfondimento teorico e confronto di questo percorso: il controverso rapporto fra copyright, rete e produzione immateriale; come si degrada l’opera d’arte: estetica, antropologia e aspetti sociologici connessi all’idea; showcase e ospiti degradati d’eccezione!

Trovate qui le informazioni generali sull’LPM
http://lpm.flyer.it/

e qui le informazioni sulle iniziative di DegradArte in programma

http://lpm.flyer.it/2008/workshops/

DegradArte caratterizzerà la sua presenza con uno spazio espositivo permanente (Degradarte EXPO’ 2008), mentre il 29 maggio, nella giornata dedicata alle libertà digitali, sarà possibile parecipare al workshop di approfondimento teorico (DegradArte. Immaterial Paradox) e al vjset degradato (VideoDegradArte Live LPM)

PROGRAMMA DETTAGLIATO

DegradArte & LPM 2008 - LIVE PERFORMERS MEETING
LIVE VIDEO PERFORMERS, VISUAL ARTISTS AND VJ MEETING
29 30 31 maggio 1 giugno
Macelllo IV - Mattatoio di Testaccio


L’LPM 2008, incontro internazionale di live video performers, visual artists e vj meeting ormai alla sua quinta edizione, quest’anno è lieto di ospitare in collaborazione con DegradArte Novalab e ArtisOpenSource un percorso tematico interamente dedicato alla DegradArte.

Iniziative di Degradarte in programma

- 29 maggio ore 17.30-19.00

Degradarte. Immaterial Paradox.

“Quando, come e perché da una normativa sul diritto d’autore nasce

una provocazione artistica e culturale”
(workshop di approfondimento teorico)

Intervengono:
Guido Vetere (ricercatore e bloger di Nova 100), Carlo Formenti (giornalista e docente di storia e tecnica dei nuovi media Università di Lecce), Gennaro Francione (giudice anti-copyright), Luigi Pagliarini (artista e docente presso l’Accademia delle Belle Arti di Bari), Guido Scorza (avvocato), Massimo Canevacci (docente di Antropologia Culturale, Università la Sapienza di Roma), Luisa Capelli (direttrice editoriale di Meltemi), Marco Scialdone (avvocato e membro del CO.PI.DA.)
http://lpm.flyer.it/2008/programme/dett_577.htm

- 29 maggio sera (orario da definire)

VideoDegradarte Live
vj set e performance live degradate con gli artisti dell’LPM
http://www.flxer.net/abusers/?id_perf=578&u=16227

- Degradarte EXPO’ 2008
spazio espositivo permanente con la selezione delle opere pervenute al laboratorio Degradarte e installazione a cura di xDxD.

Lo spazio ospiterà le opere di:

Giuseppe Bagattoni (Italy), (b)ananartista (Italy), Alberto Cammozzo (Italy), Francé Carol (Italy), Paolo Chirco (Italy), Djmelonarpo (Italy), Djnerated (Italy), Dolores - g2g (Brasil), Giuseppe Fasulo (Italy), Aude Francois (France), Massimo Silvano Galli (Italy), Nicola A. Grossi (Italy), Davide Guerrini (Italy), Laina Hadenque (France), il Sangue (Italy), KH Jeron (Germany), Jean-Francois Leboeuf (Canada), Flavia Marzano (Italy), Chiara Micheli (Italy), Luigi Pagliarini (Italy), Mario Picarelli (Italy), Chris Robinson (USA), Pier Luigi Rocca (Italy), Yoshi Sodeoka (Japan), Stefano Spina (Italy), Paolo Subioli (Italy), Luka Turco (Italy), Fabio Turel (Italiy), Paola Verde (Italy), Guido Vetere (Italy), xDxD (www)

Tutte le opere sono esposte sul sito

http://www.degradarte.org/


* Per il programma generale e tutte le informazioni sull’LPM, consultare il sito ufficiale dell’iniziativa


http://lpm.flyer.it/

@@@@@@@@@@@@@@@@@

Il giudice Gennaro Francione,

fondatore dell’Antiarte 2000NTIARTE 2000: LA RIVOLUZIONE DELL’ESTETICA NEL CYBERSPAZIO:

Fare clic con il pulsante destro del mouse qui per scaricare le immagini. Per motivi di riservatezza, il download automatico dell'immagine da Internet non è stato eseguito.

http://www.antiarte.it/antiarte

e autore della sentenza anticopyright

http://www.antiarte.it/eugius/sentenza_anticopyright1.htm

interverrà con la relazione:

“Il Giudice Artista Anticopyright è un giudice degradato o potenziato?

(con presentazione del blog “Le Avanguardie del diritto” su http:www.studiolegaleelia.it)